Servizio

Diversificazione
Esistono 7 diversi menu, diversificati a seconda dell’età degli utenti
·         Nidi
·         Progetto/Polo 0-6
·         Sezioni Ponte
·         Scuole dell’Infanzia comunale e statale
·         Scuole Primarie Classi I e II
·         Scuole Primarie Classi III, IV, V
·         Scuole Secondarie di I° grado
I menu sono articolati in cicli di nove settimane, nel rispetto della stagionalità dei prodotti, e distinti in menu estivo e menu invernale.
 
Spuntino di metà mattina e merenda pomeridiana
Tutti i giorni si distribuiscono (in tutte le sezioni/classi) ad ogni utente del nido, delle sezioni ponte e progetto 0-6, nelle scuole dell’infanzia comunali e statali, primarie e secondarie di I grado:
·         uno spuntino di metà mattina
·         una merenda pomeridiana
Nel caso di gite, lo spuntino di metà mattina e la merenda pomeridiana sono comprese nel cestino freddo
 
Struttura del menu
La struttura dei menu segue quanto previsto dai Criteri Ambientali Minimi, e prevedono:
 
NIDO
Bambini età 0-6 mesi
·         Per i bambini che usufruiscono dell’allattamento materno prendiamo in consegna il latte materno conservato in biberon con l’orario previsto per la somministrazione, la firma della madre
·         per i bambini fino a 6 mesi che seguono un’alimentazione esclusivamente lattea rispettiamo esclusivamente le prescrizioni fornite dal medico curante
 
Bambini 7-12 mesi in fase di svezzamento prevediamo l’inserimento graduale di alimenti diversi dal latte, rispettando le prescrizioni del medico curante.
 
Bambini 13-36 mesi
Il menu per i bambini medi e grandi è composto da:
·         uno spuntino di metà mattina a base di frutta di stagione
·         un primo
·         un secondo
·         un contorno
·         pane
·         acqua di rete
·         una merenda pomeridiana (o latte fresco)
 
SCUOLA
La struttura del menu per le utenze scolastiche è la seguente:
·         uno spuntino di metà mattina
·         un primo
·         un secondo
·         un contorno
·         pane
·         frutta di stagione (con tre diverse tipologie nella medesima settimana) o dessert, somministrati a fine pasto
·         acqua di rete
·         una merenda pomeridiana
 
In occasione di gite, visite di istruzione o in situazioni di eccezionalità, si forniscono cestini freddi.
I cestini freddi sono confezionati in sacchetti di materiale biodegradabilee prevedono:
 
Bambini
1 panino all’olio da 25 g con 20 g di prosciutto cotto
1 panino all’olio da 25 g con 20 g di formaggio caciotta dolce
1 banana bio equo e solidale da 150/200 g
1 confezione di frollini al miele/cacao equo e solidale in monoporzione da 16,5 g
1 bottiglia di acqua naturale in PET da 500 ml
1 pacchetto di cracker bio non salati in superficie da 25 g
 
Adulti
1 panino all’olio da 50 g con 40 g di prosciutto cotto ed 1 panino all’olio da 25 g con 20 g di prosciutto cotto
1 panino all’olio da 50 g con 40 g di formaggio caciotta dolce
1 banana bio equo e solidale da 150/200 g
1 confezione di frollini al miele/cacao equo e solidale in monoporzione da 16,5 g
Frullato di frutta (confezione da 120 g)
1 bottiglia di acqua naturale in PET da 500 ml
2 pacchetti di cracker bio non salati in superficie da 25 g cadauno
 
Le diete speciali, predisposte dal nostro servizio dietetico, prevedono anche la personalizzazione degli spuntini, delle merende pomeridiane e dei cestini freddi, che verranno modulati in base alle esigenze dell’utente.
Tutte le diete speciali per motivi di salute sono supportate da certificati medici e seguono le direttive indicate dal Comune di Roma.
 
Diete speciali
Il RTI grazie all’équipe dietetico fornisce per l’utenza
v  Diete speciali per motivi di salute
v  Diete speciali leggere
v  Diete speciali a carattere etico–religioso
v  Diete per il periodo dello svezzamento
 
Diete speciali per motivi di salute
 
Diete speciali leggere
Sono approntate giornalmente, e sono diete leggere richieste dai genitori, senza necessità di certificato medico.
 
Diete speciali a carattere etico–religioso
Sono garantite diete speciali agli utenti che ne facciano richiesta al Municipio per motivazioni etiche o religiose, in cui rientrano le diete speciali per vegetariani e vegani.
 
Menu collegati a particolari progettualità a contenuto didattico-educativo
Il RTI garantisce anche menù speciali collegati a particolari progettualità a contenuto didattico-educativo e volti a favorire la cultura dell’alimentazione e la diffusione di comportamenti sostenibili e salutari, come:
a) eventi o ricorrenze particolari: inizio e fine anno scolastico, Natale, Carnevale, Pasqua, ecc.
b) menu a tema: menu regionali, menu con ricette e prodotti tipici del territorio romano, menu d’integrazione culturale, menu per l’insegnamento dell’educazione sensoriale.
 
Caratteristiche delle derrate alimentari
Conformemente a quanto previsto dai CAM (Criteri Ambientali Minimi indicati dal Ministero dell’Ambiente) , promuove l’impiego di prodotti di qualità, in particolare: prodotti biologici, DOP e IGP e a filiera corta (prodotti per i quali ogni fase produzione- trasformazione e confezionamento si svolga all’interno di un territorio ricompreso nell’arco dei 300 km in linea d’aria dal Campidoglio, rispettando la stagionalità dei prodotti ortofrutticoli, e che il trasporto avvenga utilizzando almeno per il 50% dei mezzi a trazione elettrica o ibrida, ad idrogeno, o alimentati con biocarburanti, combustibili sintetici o paraffinici, gas naturale compreso il biometano in forma gassosa e liquefatta).
 
Tabelle dietetiche
Il RTI. garantisce la fornitura di tutte le preparazioni previste nelle tabelle dietetiche di cui all’Allegato tecnico n. 2, nella quantità prevista, differenziata per Nidi, Sezioni Ponte, Polo 0-6, Scuole dell’Infanzia, Scuole Primarie e Scuole Secondarie di primo grado.
La quantità degli ingredienti previsti per la realizzazione di ogni singola porzione, espressa in grammi, è riportata nell’Allegato tecnico n. 2 al presente C.S.D.P.
 
MENU SOCIALI
Il RTI garantisce l’introduzione di menu “sociali” realizzati con prodotti alimentari provenienti da operatori dell’agricoltura sociale a filiera Km 0, in ottemperanza alla Legge 141/2015 e/o da aziende iscritte nella Rete del lavoro agricolo di qualità (LAQ) di cui al punto 4 dei criteri premianti, sub criterio a) dei CAM.
 
Gli ingredienti provenienti da agricoltura sociale sono utilizzati per la preparazione dei seguenti primi piatti:
102 “Crema di ceci con pasta”
103 “Crema di fagioli con pasta”
104 “Crema di fagioli e patate e con pasta”
105 “Crema di legumi misti con pasta”
107 “Crema di lenticchie con pasta”
108 “Crema di piselli con pasta”
109 “Crema di verdure e legumi con pasta”
111 “Crema di verdure con pasta (Invernale)”
123 “Pasta al trito vegetale”
127 “Pasta all’ortolana”
 
Gli ingredienti provenienti da agricoltura sociale utilizzati per il Menù sono i seguenti:

Ingredienti provenienti da agricoltura sociale

Prodotto Azienda sociale
Ceci secchi Agricoltura Capodarco Società Cooperativa Sociale
Fagioli secchi Agricoltura Capodarco Società Cooperativa Sociale
Piselli Agricoltura Capodarco Società Cooperativa Sociale
Lenticchie secche Agricoltura Capodarco Società Cooperativa Sociale
Carota Agricoltura Capodarco Società Cooperativa Sociale
Bieta Agricoltura Capodarco Società Cooperativa Sociale
Lattuga Agricoltura Capodarco Società Cooperativa Sociale
Zucchine Agricoltura Capodarco Società Cooperativa Sociale
Cavolfiore Agricoltura Capodarco Società Cooperativa Sociale
Zucca Agricoltura Capodarco Società Cooperativa Sociale
Fagiolini Agricoltura Capodarco Società Cooperativa Sociale
Cipolla Agricoltura Capodarco Società Cooperativa Sociale
Sedano Agricoltura Capodarco Società Cooperativa Sociale
Patate Agricoltura Capodarco Società Cooperativa Sociale
Rosmarino Agricoltura Capodarco Società Cooperativa Sociale
Aglio Agricoltura Capodarco Società Cooperativa Sociale
Olio Extra vergine di Oliva Consorzio Libera Terra Mediterraneo Coop. Soc. Onlus

MENU SOLIDALI
Il RTI fornisce anche menu “solidali” realizzati con prodotti alimentari provenienti dalle aziende delle zone terremotate del centro Italia (Marche Abruzzo Umbria Lazio) indicate nel D.L. 189/2016.

I menu solidali sono previsti nelle giornate elencate in tabella, prevedendo l’utilizzo di derrate provenienti da zone Terremotate

Menu solidali

STAGIONE GIORNO PIATTI
Menù Estivo Martedì V Settimana Panino all’olio con marmellata
102 Crema di ceci con pasta
307 Carote stufate
402 Pane casareccio
404 Frutta
Menù Estivo Lunedì VI Settimana Panino all’olio con marmellata
133 Pasta rosa
304 Carote al tegame
Menù Invernale Giovedì VII Settimana Focaccia Rossa
106 Crema di lenticchie con farro
322 Patate all’olio
403 Pane integrale
Menù Invernale Venerdì IX Settimana 103 Fagioli con pasta
218 Provolone dolce
309 Cavolfiori gratinati
402 Pane casareccio
X